Close

Tag:

bambini

  • Cucina Senza categoria

    Cosa cucino oggi per il mio bimbo? Pasta con il nasello

    Buongiorno ragazze!
    Oggi vi propongo un primo piatto, con il pesce. Giulia ultimamente è diventata un po’ diffidente nei confronti del pesce, siamo nella fase del : No mamma questo no! ( quanto le piacerà dirlo??), invece, se mescolato nel sugo di pomodoro (ne va matta) lo mangia più che volentieri!
    E’ una ricetta davvero facile e digeribile, e se non trovate il pesce fresco, potete tranquillamente utilizzare i filetti di merluzzo surgelati.
    Ingredienti:
    pasta (del formato che più piace al vostro bambino)
    un nasello piccolino
    olio extravergine di oliva
    sugo di pomodoro
    prezzemolo
    Lessare il nasello. Una volta cotto, lasciarlo raffreddare, quindi privarlo della lisca centrale e pulirlo da quelle più piccole. Cuocere la pasta e preparare il sugo di pomodoro. Scolare la pasta, condirla col sugo e versarvi il nasello fatto a pezzetti (potete anche tritarlo). Aggiungere un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
    A tavola!!
    Nelle ricette non vi segnalo mai il sale, in quanto ognuno lo aggiunge nell’alimentazione dei propri figli quando crede sia giunto il momento. Io continuo a non salare l’acqua della pasta. Ma ne aggiungo un pizzico al sugo per dare giusto quel tocco di sapore in più.
    Vi auguro una buona giornata!
    Daniela
     
  • Senza categoria

    Una lettura scientifica sul.. VERME!!

    Il verme, Elise Gravel, Salani Editore

    Il mio istinto irrefrenabile di entrare in libreria e fare acquisti ha colpito ancora..ho comprato un altro libro!!

    Ero da sola e mi sono lasciata ispirare da una copertina che raffigurava un simpatico vermiciattolo rosa..mi aspettavo una storiella simpatica ma sfogliandolo mi sono accorta che era tutta un’altra cosa.

    Il libro,infatti,ha carattere scientifico e parla di questo animaletto strisciante proprio con il taglio di una piccola enciclopedia per bambini.

    Si spiega che appartiene alla famiglia degli invertebrati, che non ha occhi, dove vive, quante tipologie di vermi  esistono ecc.ecc. la cosa più divertente sono gli interventi del protagonista.
    Sì, proprio  così, se nella pagina di sinistra ci sono le nozioni scientifiche, in quella di destra il protagonista interviene facendo domande o battute simpatiche che rivolge al lettore.

    Che risate si è fatto Mister G quando dopo aver letto che il verme non ha il cervello, abbiamo guardato la pagina a fianco e lo abbiamo visto frugare in una borsa esclamando: “Come sarebbe senza cervello? Eppure ero convinto di averne uno da qualche parte..”

    Senza dubbio un libro piacevole, che unisce scienza e ilarità..passando

    nozioni che risulterebbero noiose in un modo innovativo e che ai bambini piace tanto. Quanti di noi adesso e da piccoli ci sentivamo attratti da questi “piccoli animaletti disgustosi”? E quante volte li  abbiamo studiati a scuola impegnandoci a imparare parole difficili  come invertebrati,fotorecettori, tubo digerente ecc ecc? Leggendo questo simpatico libro ci si ricordano con facilità proprio grazie agli interventi comici dell’animaletto.

    Con questo libro si danno risposte vere e fondate sull’anatomia ma si fanno anche quattro risate! Davvero un’idea geniale e un nome divertente per la collana “gli schifosetti”. Non vi sto a dire che mio figlio reclama a gran voce anche l’altro volume della collana: La mosca.

    Provare per credere!!
    Francy

  • Mom&Kids Life Senza categoria

    Video: prodotti bimbi finiti

    Ciao ragazze! Oggi vi lascio con il video che ho cercato di caricare per due giorni la scorsa settimana, ma alla fine sono riuscita a caricarlo solo sabato!
    Il video come potrete capire dal titolo, tratta dei prodotto bimbi che ho finito nell’ultimo periodo! Mi faceva piacere parlarvene un pò!
    Spero vi piaccia e che possa essere utile!
    Eccolo qui!
    Buon lunedì super donne!
    Arianna

     

  • Senza categoria

    Primo colloquio alla scuola infanzia: emozioni di mamma

    Ieri io e il Marito avevamo il colloquio con le insegnanti di Mister G alla scuola infanzia. Il bigliettino con la comunicazione della data e dell’ora era arrivato già dalla scorsa settimana ed io era da quel giorno che pensavo a come sarebbe stato..

    ..Come sarebbe stato stare per la prima volta al di là di un tavolo ad ascoltare cosa dovevano dirmi. Lavorando da anni coi bambini, anche se più piccoli di Mister G, solitamente sono io a parlare coi genitori..non mi ero mai trovata ad essere Il Genitore e questo colloquio avrebbe sancito l’inizio della mia carriera da mamma di un bambino che ha appena iniziato il suo percorso scolastico.

    Con tutti questi pensieri sono andata a scuola..e mentre aspettavo il mio turno mi sono incantata girovagando per le aule..guardavo i disegni affissi, i lavoretti col pongo, con le tempere e con materiali di recupero.

    Mi sono immaginata le mani di mio figlio che lavoravano, cercavo in ogni foglio il suo nome, l’ho immaginato chiacchierare con i compagni, seduto sulle piccole sedie di legno. Ho visto i giocattoli, le costruzioni e gli appendiabiti contrassegnati dalle foto. Ho  respirato per un po’ la sua vita di tutti i giorni.

    Ho rivisto poi i nostri momenti mattutini, la preparazione della colazione, le chiacchiere e i racconti che si fanno prima di accompagnarlo alla fermata  dello scuolabus..insomma un turbinio di pensieri in pochi minuti. Mi sono resa conto che qualsiasi cosa mi avrebbero detto io sarei stata orgogliosa del mio ometto, di come ha superato gli iniziali periodi di alti e bassi, di quanto l’ho visto crescere in questi mesi, diventare sempre più autonomo e intraprendente.

    E poi..sì,la porta si è aperta e su quelle piccole sedie davanti ad un tavolo e alle insegnanti io e Il marito ci siamo seduti davvero..e abbiamo affrontato con soddisfazione la nostra prima prova colloquio.

    Momenti indimenticabili che fanno parte della bellissima vita della mamma, dei genitori..Ogni giorno, ogni periodo emozioni nuove.

    E voi, come affrontate i colloqui con gli insegnanti?

    Francy

     
  • Senza categoria

    Mai più senza: le ciabbattine Dotty Fish

    Buongiorno a tutte e buon santo venerdì!! Pronte per il weekend? Dicono che sarà freddissimo! E allora quale migliore occasione per un pò di shopping online?! A parte gli scherzi, questo mese per la rubrica “Mai più senza” vi voglio fare vedere queste bellissime ciabattine da casa per i vostri bimbi: le ciabattine Dotty Fish!
    modelli per maschietti
    Sono tanti i marchi che vendono queste ciabattine morbide in pelle, alcuni sono anche costosi a dire la verità. E visto che mi piacciono le cose belle, ma trovo un pò inutile spendere troppi soldi per l’abbigliamento bimbi dal momento che crescono così in fretta, sono stata ben contenta di trovare questo marchio su Amazon.
    modelli per femminucce
    A dire il vero le prime mi sono state regalate lo scorso Natale da un’amica, quando i bimbi avevano quasi 4 mesi, le ho usate tantissimo, soprattutto perchè erano le uniche “calzature” che non si toglievano! Ho passato un periodo a continuare ad infilare calzini a Gregorio e Sebastiano, perchè continuavano a perderli strofinandosi i piedi, ma una volta provate queste, il problema non è più esistito.
    Trovo che sia veramente un ottimo compresso qualità/prezzo.
    Come vi dicevo le potete trovare su Amazon oppure sul loro sito. Le fantasie sono davvero tantissime e anche le taglie: alcune arrivano fino ai 3 anni!
    modelli unisex
    Inoltre, cosa da non sottovalutare, la customer care è davvero ottima! quando ho fatto l’ordine a settembre per 4 paia di ciabattine (2 paia per casa e 2 paia per il nido) mi è stata mandata una fantasia diversa da quella che avevo ordinato. E’ bastato mandare una mail e subito mi è stato spedito il paio che avevo ordinato, dicendomi che potevo tenere anche il paio errato. Gentili vero?
    L’unica cosa negativa che posso dire su questo prodotto è che quelle con la fantasia a fondo bianco si sono rovinate molto dopo poco tempo.
    Per fortuna che ne avevo anche un paio di riserva!
    Spero di avervi dato un buon suggerimento e fatemi sapere se acquisterete le Dotty Fish per i vostri bimbi!
    A presto!
    Arianna

     

  • Senza categoria

    Disney Tsum Tsum

    Buongiorno e buon lunedì! Per rallegrarvi la giornata voglio parlarvi di un prodotto troppo carino e teneroso! Si tratta di una super novità di Disney Italia! E sappiamo tutte che quando si parla di Disney non si può che parlarne bene! Per prima cosa una fotina….
    Ecco, non sono troppo bellini?? Sono dei mini mini peluche che rappresentano i più famosi personaggi dei cartoon Disney e si chiamano Tsum Tsum. In Giappone e in USA sono diventati una vera e propria mania, ed è caccia al collezionismo. Ed ora a partire proprio da gennaio saranno disponibili anche in Italia, ma non tutti subito… ogni mese verrà svelato un nuovo personaggio.
    Sapete da dove deriva il loro simpatico nome “Tsum Tsum”? Dal giapponese “impila”, infatti una delle caratteristiche degli Tsum Tsum è proprio quella di poterli impilare uno sopra l’altro.
    Ci sono tre grandezze di Tsum Tsum: piccola, media e grande. Quelli che vedete in foto mi sono stati gentilmente inviati nella misura piccola, che poi sono anche i più simpatici secondo me!
    Grandi quanto un rossetto, come potete vedere, sono facili da mettere in borsa per poterli dare ai nostri bimbi nelle situazioni più disparate.
    Quando li faccio vedere a Gregorio e Sebastiano si mettono a ridere e se li prendono in mano conservandoli come un tesoro! Fanno troppa simpatia!
    Solo una cosa devo ancora capire…
    Ma secondo voi, quali personaggi Disney sono i nostri Tsum Tsum?!
    Non ne ho proprio idea!
    Tippete?
    Forse Bambi?
    Cosa dite, scatterà anche qui da noi la Tsum Tsum Mania?
    Buona giornata
    Arianna
    Ringrazio ‘Opinion Leader’ per avermi inviato questi 3 tsum Tsum chiedendomi, se ne avessi avuto voglia, di fare una recensione.
    Tutte le foto sono state scattate da me